8 dicembre 2016

Non guardarmi

Travolta e sconvolta da un cambiamento radicale del suo corpo, la protagonista perde le sue forme di donna perfetta; non ha più quelle linee armoniose, quella sagoma femminile tanto presente nell’immaginario comune. Il percorso evolutivo del personaggio è la strada lastricata di difficoltà verso il ritrovamento di sé, il ritrovamento della sua personalità.
Sarà proprio questo disordine, questo dolore e questo continuo ricercarsi che permetterà alla donna di riappropriarsi della sua femminilità.
La sua storia, la sua formazione, i suoi valori personali, la sua gioia di vivere, la vera essenza del suo carattere esploderanno, dando un senso a ciò che lei rappresenta e delineando la reale bellezza di tutte le donne.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi